Per la sicurezza degli edifici pubblici oltre 7,6 milioni di euro

| 20 novembre 2012 | 0 Commenti

L’Unione europea ha raggiunto l’accordo sui contributi destinati alle aree colpite dal sisma. Così, dopo il veto posto nei giorni scorsi da alcuni Paesi del Nord Europa, i fondi per la ricostruzione, pari a 670 milioni di euro, sono stati sbloccati. Nella stessa giornata, il 13 novembre scorso, il Commissario delegato alla ricostruzione, Vasco Errani, ha firmato l’ordinanza 71 per le opere provvisionali urgenti, mettendo a disposizione 7,6 milioni di euro per la messa in sicurezza di edifici pubblici, culturali e religiosi, opere viarie, ponti, impianti di bonifica.

Tra le oltre 80 voci oggetto dell’ordinanza, a Mirandola si segnalano i 912mila euro per interventi al Castello dei Pico, gli oltre 480mila euro per la Chiesa del Gesù e i 237mila euro per il Teatro Nuovo. Al Comune di Crevalcore vanno 488mila euro per lo stabile che ospita il Municipio oltre a nove alloggi e a tre esercizi commerciali.

Al Consorzio di Bonifica dell’Emilia-Romagna sono destinati 350mila euro per l’impianto di Mondine, mentre 380mila euro verranno impiegati per la messa in sicurezza del Ponte sul Panaro lungo la tangenziale di Finale Emilia, dove ulteriori 230mila euro saranno utilizzati per la messa in sicurezza del ponte sul Panaro in località Ca’ Bianca.

Un milione e 70 mila euro andranno al consolidamento dei cavalcaferrovia sulla linea Bologna-Verona, rispettivamente al km 20+500 della provinciale 469 (215mila euro), in via Diavolo a Quarantoli (425mila euro) e in via Imperiale a Mortizzuolo (430mila euro). Altri 367mila euro sono destinati al Comune di San Felice sul Panaro per la messa in sicurezza del cavalca ferrovia sulla provinciale 468 al chilometro 54+600.

A Cento andranno oltre 85mila euro per la messa in sicurezza della copertura della piscina comunale, mentre più di 74mila euro serviranno al puntellamento di Palazzo Martelli per poter riaprire la viabilità della zona rossa tra via Matteotti e via Ugo Bassi. Sempre nel ferrarese 100mila andranno al Comune di Bondeno per le indagini geotecniche e geofisiche e per i rilievi dell’argine sul canale di Burana.

A Guastalla sono destinati oltre 324mila euro per la messa in sicurezza della sede del Centro per l’impiego e della sede distrettuale dell’Asl. Gli interventi provvisionali finanziati hanno l’obiettivo di consentire il ripristino urgente dei servizi pubblici essenziali, evitare la compromissione irreversibile di edifici e beni pubblici salvaguardandone il valore, tutelare la pubblica incolumità.

Scarica l’elenco delle opere finanziate

 

Fonte: ingegneri.info

Categoria: news

Lascia un commento

devi essere registrato per commentare.