Parchi per Kyoto

| 1 marzo 2011 | 0 Commenti

Il progetto Parchi per Kyoto è un iniziativa promossa da Federparchi, Kyoto Club e Legambiente che nel 2007 costituiscono il “Comitato Parchi per Kyoto”, organizzazione no profit nata per fornire un contributo alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente anche in termini di formazione, istruzione e ricerca scientifica. Obiettivo del comitato è dare vita ad un grande programma di forestazione finalizzato al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto.
Il comitato si è dotato di un “Codice Etico per i progetti di forestazione sostenibili”, dove sono contenuti i principi base e le regole da rispettare per assicurare la corretta realizzazione degli interventi di forestazione e la relativa rendicontazione dei crediti di assorbimento delle emissioni di CO2. AzzeroCO2 utilizza lo standard del codice etico per la certificazione dei propri interventi di forestazione: tutti gli interventi realizzati vengono certificati da un ente terzo indipendente ed ottengono il rilascio del marchio Parchi per Kyoto.

Come partecipare all’iniziativa Parchi per Kyoto

  1. Individuazione di un’area o di aree potenzialmente idonee per la realizzazione dell’intervento di forestazione.
  2. Una volta constatata l’eventuale idoneità di un’area, AzzeroCO2, d’accordo con il Proprietario/Gestore dell’area effettua un sopralluogo per l’identificazione definitiva dell’area idonea per la realizzazione dell’intervento di forestazione.
  3. Sulla base della documentazione raccolta e delle informazioni raccolte durante il sopralluogo AzzeroCO2 in collaborazione con il P/G dell’area redige il progetto di forestazione in chiave Kyoto e stima il potenziale di assorbimento delle emissioni di CO2 da parte del nuovo bosco nel ciclo della sua vita. Tale potenziale determina il contributo che AzzeroCO2 potrà dare al P/G dell’area.
  4. Realizzazione dell’intervento di forestazione.
  5. AzzeroCO2 selezionerà un ente certificatore terzo ed indipendente che validerà gli assorbimenti stimati nel progetto sulla base di metodologie di calcolo internazionalmente riconosciute. I crediti di emissione verificati vengono iscritti in un Registro, che assicura la tracciabilità di ogni credito venduto ed assicura che i crediti non vengano venduti più volte.
  6. AzzeroCO2 richiederà al Comitato Parchi per Kyoto il rilascio del marchio Parchi per Kyoto® per il progetto realizzato in conformità con i criteri del Codice Etico.
  7. A seguito della realizzazione dell’intervento di forestazione, della sua verifica e dell’istituzione del registro delle emissioni AzzeroCO2 versa al P/G il contributo che varia da 3.000-5.000€/ha a seconda delle caratteristiche dello specifico progetto.
  8. Il P/G deve garantire la permanenza della dote del bosco per il ciclo di vita della formazione forestale.

Requisiti minimi

  • L’area deve avere un’estensione minima di 5 ha; sono ammissibili anche singole aree disgiunte la cui superficie ragguagliata raggiunga i 5 ha purchè le singole aree abbiano un’estensione di almeno 0,5 ha.
  • L’area non deve ospitare ad oggi formazioni forestali e deve godere di questa caratteristica da almeno 10 anni.
  • Nell’area non devono esistere vincoli o forme di tutela che impediscano la realizzazione dell’intervento di forestazione.
  • Dispone di un cofinanziamento per la fase della manutenzione.
  • Non sono ammessi: interventi di forestazione deforestazione evitata, di impianti produttivi.

 

 

Contenuti correlati

Documenti

Codice etico
Codice etico Parchi per Kyoto
Fonte:  azzeroco2.com

Categoria: Finanziamenti, Green Action

Lascia un commento

devi essere registrato per commentare.