Nasce la Banca delle terre agricole

| 16 marzo 2017 | 0 Commenti
La banca dati raccoglie il patrimonio fondiario pubblico in vendita. Obiettivi: agevolare il ricambio generazionale, ma anche recuperare terreni incolti e riportare all’agricoltura le aree abbandonate

terreni-agricoliAl via la Banca delle terre agricole, con un nuovo applicativo disponibile da ieri 15 marzo sul sito dell’Ismea: qui sono raccolte tutte le informazioni necessarie sulle caratteristiche naturali, strutturali e infrastrutturali dei terreni, e in allegato le modalità e le condizioni di cessione e di acquisto.

La Banca delle terre agricole, prevista dal Collegato agricolo , si prefigge, attraverso una dettagliata mappatura, di favorire l’incontro tra domanda e offerta dei terreni e aziende agricole di natura pubblica, incentivando soprattutto il ricambio generazionale.

Sul sito Ismea terreni e aziende in vendita sono descritti minuziosamente, a partire della caratteristiche del suolo, la loro posizione, le tipologie di coltivazioni e i valori catastali. Gli utenti potranno consultare la Banca anche per grandezza dei terreni, con ricerche mirate a seconda delle esigenze produttive.

Si parte con la vendita dei primi 8mila ettari di terreni di proprietà di Ismea, l’ente economico del ministero delle politiche agricole, “che vogliamo destinare con corsia preferenziale ai giovani”, osserva alla presentazione del progetto il ministro Maurizio Martina, affiancato dalla senatrice Pd Maria Teresa Bertuzzi che ha presentato l’emendamento per l’istituzione della Banca, l’assessore all’agricoltura del Lazio in rappresentanza delle regioni Carlo Hausmann, il presidente di Ismea Enrico Corali, il direttore generale di Ismea Raffaele Borriello e il direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi.

“Dobbiamo stimolare in ogni modo la crescita delle nostre produzioni – afferma Martina – consentendo soprattutto ai giovani di poter avere un accesso alla terra e al credito semplificati. Per questo motivo come governo abbiamo messo in campo strumenti utili per gli under 40″. Per aggiudicarsi i terreni in vendita si deve innanzitutto presentare manifestazione di interesse, attraverso Banca della Terra, per uno o più lotti. Seguirà una procedura competitiva pubblica tra quanti hanno manifestato interesse o trattativa privata in caso di esito infruttuoso. Ci sarà inoltre per i giovani la possibilità di un mutuo ipotecario Ismea.

Tags: , , , ,

Categoria: Iniziative

Lascia un commento

devi essere registrato per commentare.