Key Energy 2012

| 6 novembre 2012 | 0 Commenti

Il comparto delle rinnovabili ha registrato nel 2011 uno straordinario successo, con 84 miliardi di kWh generati, un incremento del 9% sull´anno precedente. Il fotovoltaico, in particolare, ha guidato questa crescita e quest´anno riuscirà a soddisfare oltre il 6% della domanda elettrica complessiva. La nuova normativa che definisce gli obiettivi verdi per le Regioni al 2020 e i nuovi incentivi per la cogenerazione, il biogas, le biomasse e l´eolico in via di definizione consentiranno agli operatori di programmare gli interventi per i prossimi anni.

Ma il successo del fotovoltaico e anche dell´eolico pone sfide interessanti nella gestione delle reti. A fine anno ci saranno infatti in Italia 23.000 MW di potenza con funzionamento intermittente, mettendo all´ordine del giorno problemi che sembravano spostati nel tempo di qualche anno.  Da qui l´importanza del tema delle “smart grids”, cioè delle reti intelligenti capaci di far dialogare una domanda elettrica variabile con una produzione che inizia ad avere una componente crescente non direttamente governabile. Questo è il motivo per cui nell´edizione 2012 di Keyenergy, ampliando un´attenzione già presente lo scorso anno, si darà una grande importanza al tema delle “smart grids” e in particolare delle “smart cities” mettendo in evidenza le soluzioni (illuminazione, elettrodomestici, trasporto elettrico.) che si stanno mettendo a punto in Italia e all´estero.

Un altro tema che torna d´attualità è quello dell´efficienza energetica. Gli alti prezzi del petrolio e l´incertezza della situazione internazionale impongono infatti un´attenzione particolare alle soluzioni che consentono di risparmiare energia. L´innalzamento del valore dei certificati bianchi rappresenta un importante strumento per razionalizzare significativamente i consumi con un beneficio per gli operatori del settore, gli utenti finali e il Paese.

“Keyenergy 2012″ vuole rappresentare la sede in cui l´industria e gli enti locali approfondiscono, presentano e conoscono l´evoluzione delle tecnologie e della normative. Il ventaglio delle offerte va dalle rinnovabili agli usi efficienti dell´energia passando per le società grandi e piccole e che si affacciano sempre più numerose sul mercato.  Il comparto delle “Smart and sustainable cities” sarà notevolmente potenziato. Verranno presentati prodotti e soluzioni in grado di affrontare il nuovo contesto e saranno organizzati convegni e seminari per approfondire le novità normative e sul fronte degli incentivi.

Gianni Silvestrini – Presidente Comitato Tecnico Scientifico e Direttore Scientifico Kyoto Club

Categoria: news

Lascia un commento

devi essere registrato per commentare.