Aperto il bando per la terza edizione del FilmFestival sul paesaggio

| 21 aprile 2012 | 0 Commenti

La Fondazione “Giuseppe Antonio Borgese” di Polizzi Generosa, in provincia di Palermo, organizza, per il terzo anno consecutivo, il Filmfestival sul Paesaggio, unica manifestazione nel suo genere nel panorama nazionale, per valorizzare il paesaggio come bene comune da preservare secondo le tutele previste dalla Costituzione (Articolo 9: “La Repubblica… tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”) e, nello stesso tempo, per valorizzare le persone, i loro volti e le loro storie, come parte integrante del nostro paesaggio quotidiano.

Nel sito fondazioneborgese.it sono reperibili la scheda di partecipazione e il Bando di Concorso della III edizione del “Filmfestival sul Paesaggio” con informazioni sulle sezioni, sul regolamento e sui premi. Il termine per le iscrizioni è fissato al 15 giugno 2012.

La manifestazione si pone l’obiettivo di rafforzare la tutela del paesaggio come bene culturale collettivo valorizzandone il patrimonio, proporre modalità d’uso compatibili e più adeguate possibilità di fruizione, diffondere il valore della bellezza grazie a momenti di contemplazione personale e comunitari e offrire opportunità di arricchimento interiore e sociale grazie ad un programma composto in un mix equilibrato di cinema, letteratura, musica e natura.

Dal 21 al 29 luglio 2012 il programma dell’attività culturale proposta si articola in diverse fasi e momenti, che prevedono le proiezioni delle opere audiovisive ammesse alla fase finale del concorso, dibattiti a tema, presentazione di libri e escursioni paesaggistiche in alta quota, “Parole e Musica in Natura”, che daranno l’occasione di scoprire l’anima delle Madonie, ciò che la natura, in alleanza con la mano dell’uomo, ha plasmato, tessuto e costruito, giorno dopo giorno, lungo il corso dei millenni, fino ai nostri giorni.

Il concorso si articola sempre in due sezioni di partecipazione:

1) “Il paesaggio bene comune da preservare”, aperta a filmati dedicati a luoghi e comunità che esprimano l’universale concetto di diritto alla bellezza, che dovrebbe essere insito in ogni essere umano e che ogni paesaggio dovrebbe portare con sé, e a filmati sulle diverse interpretazioni del paesaggio in relazione alla vita. Possono partecipare filmati di finzione, documentari, docu-film che abbiano una durata massima di 30 minuti e filmati di animazione con una durata massima di 15 minuti

2) “Il volto umano come paesaggio racconta gli incontri” è riservata a filmati che raccontino incontri tra persone, volti umani del nostro paesaggio quotidiano portatori di storie, pensieri e sentimenti ai quali spesso non prestiamo attenzione, magari perché di un’altra etnia o religione, ma che possono essere il punto di partenza per la tracciatura di una nuova geografia umana aperta alla comprensione e alla condivisione.

Durante il festival si celebreranno anche il decennale della costituzione della Fondazione “G.A. Borgese” avvenuta il 25 luglio 2002, il 130° anniversario della nascita (avvenuta il 12 novembre 1882) e il 60° anniversario della morte (4 dicembre 1952) del polizzano Giuseppe Antonio Borgese, noto critico, letterato e giornalista antifascista della prima metà del novecento.

Il “Filmfest sul Paesaggio” fa parte della ‘Rete del Caffè Sospeso“, rete di festival, rassegne e associazioni culturali in mutuo soccorso composta dal Filmfestival sul Paesaggio, dal Valsusa Filmfest (Valle di Susa, TO), Riaceinfestival (Riace, RC), Lampedusainfestival (Lampedusa, AG), S/paesati (Trieste), Festival del Cinema dei Diritti Umani (Napoli) e Marina Cafè Noir (Cagliari).

Categoria: news

Lascia un commento

devi essere registrato per commentare.